rotate-mobile
Cronaca

Cade dall'undicesimo piano a Milano, la vittima è una giovane donna catanese

E' catanese la giovane donna morta sul colpo dopo una caduta dall'undicesimo piano di un palazzo in viale Papiniano 44, nella zona dei Navigli a Milano. Irene Lambusta, 30 anni, faceva l'addetto stampa. Secondo la ricostruzione degli inquirenti si tratterebbe di un tragico incidente

E' catanese la giovane donna che ieri è caduta dall'undicesimo piano di un palazzo in viale Papiniano 44, nella zona dei Navigli a Milano, morendo sul colpo. Irene Lambusta, 30 anni, catanese ma residente da qualche anno a Milano. 

Un tragico incidente, secondo i carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Milano che hanno cercato di ricostruire l'accaduto. Venerdì sera, la giovane addetta stampa aveva invitato degli amici a casa sua. Poi era uscita con loro, trascorrendo alcune ore in giro tra i locali milanesi, come riporta Repubblica.

L'ipotesi, secondo quanto riferito dagli investigatori, è che Irene Lambusta abbia preso l'ascensore, sbagliando piano. Giunta all'undicesimo piano avrebbe creduto di trovarsi davanti all'ingresso di casa sua, al primo piano. Ma la chiave non girava e avrebbe provato a scavalcare la ringhiera.

I carabinieri hanno trovato le impronte delle sue mani sia su una porta a vetri che sulla ringhiera. E poi è caduta precipitando per trenta metri. Il magistrato avrebbe autorizzato la restituzione della salma, senza disporre l'autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dall'undicesimo piano a Milano, la vittima è una giovane donna catanese

CataniaToday è in caricamento