rotate-mobile
Cronaca Militello in Val di Catania

Militello Val di Catania, sequestrate armi e munizioni illegali

Nel corso dei servizi disposti dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza Catania, militari appartenenti al Gruppo delle Fiamme Gialle etnee, hanno eseguito numerose perquisizioni nel comune di Militello Val di Catania

Nel corso dei servizi disposti dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza Catania, militari appartenenti al Gruppo delle Fiamme Gialle etnee, hanno eseguito numerose perquisizioni nel comune di Militello Val di Catania, mirate al contrasto del traffico illegale di armi e munizioni.

I Finanzieri hanno posto sotto sequestro undici fucili, sei pistole, più di mille munizioni ed oltre duecento bossoli.  Le armi, perfettamente funzionanti e quasi tutte con matricola abrasa, erano nascoste all’interno di abitazioni private ed in una struttura alberghiera, risultata, tra l’altro, priva delle prescritte autorizzazioni amministrative e sanitarie.  

Al termine delle operazioni, sono state tratte in arresto due persone, Sangiorgi Giuseppe di anni 56 e Muccio Antonio di anni 63, residenti nel comune di Militello Val di Catania, per detenzione e porto abusivo di armi. Quest’ultimo, noto ristoratore militellese, è stato denunciato all’A.G. anche per l’esercizio abusivo della professione di affittacamere. Altri due soggetti, Sangiorgi Paolo e Scirè Scapuzzo Santo, entrambi sessantenni e residenti nel comune di Militello, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Caltagirone per detenzione illegale di armi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Militello Val di Catania, sequestrate armi e munizioni illegali

CataniaToday è in caricamento