Minacce di morte all'assessore Cantarella e a Salvini, polizia postale avvia indagine

E' stato lo stesso Cantarella a presentare la denuncia evidenziando delle minacce di morte con chiari riferimenti al fascismo su internet, in alcuni post anche le foto di piazzale Loreto con Benito Mussolini esanime per terra

La Polizia postale e delle comunicazione ha avviato un'indagine su minacce di morte recapitate all'assessore leghista di Catania Fabio Cantarella e all'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini. E' stato lo stesso Cantarella a presentare la denuncia evidenziando delle minacce di morte con chiari riferimenti al fascismo su internet, in alcuni post anche le foto di piazzale Loreto con Benito Mussolini esanime per terra. In particolare vi sarebbero stati degli eloquenti riferimenti al fascismo, accostato alle politiche della Lega in tema di sovranismo e controllo del territorio in cui si 'pretende' ordine e disciplina. In un post con commenti minacciosi - ha dichiarato Cantarella - si legge: 'Al momento giusto riceverai ciò che ti spetta...'". Per l'assessore leghista: "Tutto questo - ha concluso - è disgustoso e inaccettabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento