Detenuto ai domiciliari minaccia di morte la madre e la sorella

"Sei una una …!Ti ammazzo, ti butto dal balcone!", avrebbe detto nei confronti della sorella e della madre

La procura etnea, nell’ambito di indagini a carico del 41enne M.A.,  indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia, commessi ai danni della madre e della sorella di 71 e 29 anni, ha ottenuto l'arresto  in carcere eseguito dai carabinieri di Piazza Verga. Le indagini, coordinate dal pool di magistrati qualificati sui reati che riguardano la violenza di genere, hanno evidenziato come le due donne siano state sempre oggetto delle intemperanze dell’uomo. Questo stato di cose era notevolmente peggiorato con la detenzione nella casa familiare al regime degli arresti domiciliari.

A complicare ulteriormente la situazione, inoltre, era stata l’imposizione alla madre da parte del figlio di accogliere nell’abitazione la sua attuale convivente, nonostante le ovvie e conseguenti problematiche logistiche e di comune convivenza all’interno della casa. Le due donne erano state asservite dal figlio che demandava loro ogni piccola necessità, propria e della compagna.

In un’occasione, al rifiuto della madre di comprargli del tabacco, ha insultato la poveretta colpendola poi alla testa con un mazzo di chiavi e rendendo necessario l’intervento dei sanitari del 118. L’uomo, in particolare, accentuava la propria sfrenata con l’uso di sostanze stupefacenti che comportavano scatti d’ira irrefrenabile,  distruzione delle suppellettili di casa, frasi irripetibili e continue minacce di morte.

"Sei una una …!Ti ammazzo, ti butto dal balcone!", avrebbe detto nei confronti della sorella e della madre. Quest’ultima ha denunciato che sarebbero state anche state minacciate di essere colpite con un coltello. Il timore che potesse accadere l’irreparabile ha pertanto costretto la madre a denunciare i fatti ai carabinieri che hanno acquisito tutti gli elementi di prova utili al giudice per l’emissione della misura restrittiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento