Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Librino

Minaccia l'ex moglie con un coltello da cucina davanti le figlie: arrestato 47enne pregiudicato

L'uomo, entrato di forza nell'abitazione, ha preteso dalla donna e chiavi della sua macchina e che gli corrispondesse quotidianamente la somma di 50 euro in quanto aveva perso il lavoro. Nel trambusto, una delle figlie minori ha telefonato alla sorella, che fortunatamente non si trovava in casa e che, compresa la grave situazione, ha chiesto l’intervento dei carabinieri

I carabinieri del nucleo radiomobile di Catania hanno arrestato un 47enne, pregiudicato catanese, per i reati di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori ed estorsione. Nel primo pomeriggio di ieri i militari dell’Arma, impiegati in un servizio di contrasto all’illegalità diffusa nel quartiere “Librino”, sono stati fermati in viale Moncada da una ragazza alla guida di una moto che, disperata, ha chiesto loro di intervenire in aiuto di sua madre e delle sue tre sorelle, che erano state aggredite e chiuse in casa dal padre.

I carabinieri, hanno raggiunto tempestivamente l’abitazione indicata. All’interno dell’appartamento i militari si sono ritrovati di fronte nell’ingresso soggiorno la madre e le tre sorelle della ragazza in compagnia della zia materna con sua figlia, tutte in piedi, mentre comodamente seduto sul divano del salotto vi era un uomo, identificato per il padre 47enne. Dalla ricostruzione dei fatti, i carabinieri hanno accertato che il 47enne fosse già stato arrestato in passato per maltrattamenti in famiglia e che dopo un periodo di tregua, di recente tempestava di telefonate minacciose la ex moglie e si presentava quotidianamente a casa per tentare di entrare.

Nel primo pomeriggio il 47enne, si è presentato per l’ennesima volta presso l’abitazione, entrando prepotentemente poiché ad aprire sarebbe stata una delle figlie minori. Una volta in casa, l’uomo ha minacciato l'ex moglie ed ha preteso da questa le chiavi della sua macchina e che gli corrispondesse quotidianamente la somma di 50 euro in quanto aveva perso il lavoro. Al diniego della donna, il pregiudicato ha chiuso la porta d’ingresso mettendosi le chiavi in tasca e dopo aver rovistato nella borsa nel vano tentativo di cercare le chiavi della macchina e del denaro, si è recato in cucina dove ha afferrato coltelli ed utensili vari che ha lanciato verso la donna.

Nel frattempo, una delle due figlie minori ha contattato telefonicamente la zia materna accorsa sul posto insieme a sua figlia, alle quali il 47enne ha aperto la porta e consentito di accedere in casa ed alla presenza delle quali, ha minacciato di morte la l'ex moglie brandendo un coltello da cucina, del quale se ne è poi disfatto per poi recuperare della carta assorbente, minacciando di dar fuoco all’abitazione. Nel trambusto, una delle figlie minori ha telefonato alla sorella, che fortunatamente non si trovava in casa e che, compresa la grave situazione, ha chiesto l’intervento dei carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia l'ex moglie con un coltello da cucina davanti le figlie: arrestato 47enne pregiudicato
CataniaToday è in caricamento