Minaccia di morte la ex su Facebook, arrestato 37enne

A denunciarlo è stata la stessa vittima. Ora l'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza

Per anni, anche dopo la separazione, avrebbe maltrattato la moglie e i figli minorenni tanto da indurre la donna, minacciata di morte su Facebook, a trasferirsi insieme ai ragazzi in un'altra città a lui sconosciuta. Queste le accuse formulate dalla procura di Catania nei confronti di uomo di 37 anni, D.M.S., arrestato dafli agenti della sezione di polizia giudiziaria per maltrattamenti in famiglia. I poliziotti hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip. A denunciarlo è stata la stessa vittima. Ora l'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza. L'arresto risale al 25 luglio scorso ma è stato reso noto solamente oggi. Dopo la separazione, ossessionato da un'ipotetica infedeltà coniugale della moglie, avrebbe anche diffuso tra amici e parenti notizie false e lesive della reputazione della ex, che avrebbe anche minacciato di morte postando sul proprio profilo Facebook immagini di violenze da parte di uomini su donne, in difesa dell'"onore" e per vendicare tradimenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Chiusa un'officina abusiva grazie a una segnalazione sull'app YouPol

Torna su
CataniaToday è in caricamento