Cronaca

Il ministro dell'Ambiente bacchetta Catania: "Manca l'organizzazione per la differenziata"

Sergio Costa parla del modello Milano ed esalta i passi in avanti di Roma ma punta il dito contro la disorganizzazione nelle città del meridione

Il ministro dell'ambiente Sergio Costa, di nomina pentastellata, esalta Roma e butta Catania giù dalla torre per quanto riguarda la differenziata. A margine della presentazione dell'annuario dei dati ambientali dell'Ispra, avvenuta oggi alla camera, l'esponente di governo ha parlato della organizzazione per la raccolta differenziata della capitale messa a confronto con altre realtà italiane, tra cui proprio Catania.

"Milano è partita organizzativamente un po' di anni fa. Roma invece è partita recentemente, da quando è arrivata la Raggi. Senza voler fare alcun endorsement, fino a 2-3 anni fa, prima della Raggi, non si parlava neanche della raccolta differenziata".

In particolare - secondo il ministro - sulla differenziata nelle città metropolitane "c'è un deficit organizzativo". "Lo stesso problema  - ha detto Costa -lo troviamo a Palermo, ma anche a Catania dove abbiamo un sistema organizzativo che non funziona bene".

Questo vuol dire, spiega il ministro, "che la voglia del cittadino c'è ma manca l'organizzazione". Un altro schiaffo per la città etnea che, secondo gli ultimi dati, è ferma a poco più del 9% di differenziata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro dell'Ambiente bacchetta Catania: "Manca l'organizzazione per la differenziata"

CataniaToday è in caricamento