rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Ministro D'Alia a Catania: "La querelle Pd-Il Megafono è utile"

"Sin dal primo momento abbiamo creduto in Enzo Bianco. Noi lo abbiamo sostenuto e stimolato in questa opera di governo della città e siamo contenti che abbia vinto al primo turno e che abbia fatto una squadra sicuramente all'altezza che saprà certamente guidare bene"

“Sin dal primo momento abbiamo creduto in Enzo Bianco. Noi lo abbiamo sostenuto e stimolato in questa opera di governo della città e siamo contenti che abbia vinto al primo turno e che abbia fatto una squadra sicuramente all’altezza che saprà certamente guidare bene”.  Queste le parole del ministro della Pubblica Amministrazione, Giampiero D’Alia, oggi a Catania per prendere parte al convegno “Obiettivo governance: scuola nazionale dell’amministrazione e Formez PA al servizio della Sicilia”.

Tra le questioni sulle quali è intervenuto:

DIBATTITO CON CROCETTA : "Non credo che le questioni interne al Pd possano avere ripercussioni nell’esecutivo regionale'' e noi ''guardiamo con rispetto al dibattito interno che il partito ha con il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta - ha dichiarato l'esponente dell'Udc - il confronto è utile perchè serve a consolidare la coalizione che sostiene il governatore, sottolinearne le politiche di rinnovamento e di cambiamento dell’amministrazione regionale''. "C'e' una discussione politica – ha aggiunto D'Alia - che noi guardiamo con rispetto e siamo interessati affinchè si concluda presto e nella finalità di un rafforzamento di questa esperienza di Governo che deve cambiare il modo di essere della Regione. Credo che proprio su questo il governo abbia già fatto una serie di passi avanti. Siamo a sei otto mesi dal suo insediamento per cui non si può chiedere a Crocetta di fare miracoli in otto mesi in una situazione disastrosa come quella che ha trovato".

FORMAZIONE : ''Non mi piace commentare le iniziative giudiziarie verso le quali ho il massimo rispetto- ha dichiarato a proposito dello scandalo sulla Formazione a Messina - ''Tutti ovviamente riteniamo  che la magistratura debba fare il suo corso. E' chiaro che c'è uno spaccato generale che dal punto di vista politico noi dobbiamo comunque valutare e che riguarda la necessità di interventi di razionalizzazione della spesa pubblica regionale e soprattutto nel settore della Formazione che è una delle battaglie che l'Udc ha fatto negli ultimi anni''. 

CRISI ECONOMICA : "Non siamo usciti dal tunnel della crisi, abbiamo cominciato a vederne la luce, ma credo che di questo siamo consapevoli. C'è la necessità di andare avanti con politiche di razionalizzazione della spesa pubblica, di semplificazione amministrativa, che siano però associate a politiche di crescita, di sviluppo e di lotta alla disoccupazione giovanile soprattutto nel Mezzogiorno. E' quello che stiamo facendo con il presidente Enrico Letta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ministro D'Alia a Catania: "La querelle Pd-Il Megafono è utile"

CataniaToday è in caricamento