rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Ministro Giannini a Catania, denunce per il reato di rissa aggravata e lesioni

Digos interviene per sedare una rissa fra un gruppo di giovani riconducibili ai movimenti della destra giovanile ed un altro costituito da giovani appartenenti ai collettivi studenteschi di sinistra

In occasione della visita del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca Stefania Giannini a Catania, sono stati disposti dal Questore di Catania, specifici servizi di prevenzione vigilanza e controllo dei luoghi interessati dalla visita del Ministro.

In tale ambito, la mattina del 14 dicembre una pattuglia della Digos mentre effettuava un servizio di osservazione in piazza Borsellino, interveniva prontamente per sedare una rissa fra un gruppo di giovani riconducibili ai movimenti della destra giovanile ed un altro costituito da giovani appartenenti ai collettivi studenteschi di sinistra.

Nello specifico, il personale operante riusciva a sedare la rissa, a ristabilire l’ordine pubblico evitando che la lite degenerasse ulteriormente tra i diversi gruppi politici ed infine a bloccare sei giovani che avevano preso parte attiva alla colluttazione.

Gli stessi, condotti in Questura, a termine degli accertamenti di rito venivano tutti denunciati in stato di libertà per il reato di rissa aggravata e lesioni. Inoltre, uno di loro veniva denunciato anche per resistenza a Pubblico Ufficiale, avendo con la forza cercato di impedire al personale di polizia lo svolgimento delle proprie funzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ministro Giannini a Catania, denunce per il reato di rissa aggravata e lesioni

CataniaToday è in caricamento