Cronaca Librino

Minorenne non andava a scuola e lavorava nel trasporto rifiuti speciali, indagata la madre

Era a bordo di un mezzo e non aveva alcuna forma di protezione

Non andava a scuola ma lavorava nel settore dei rifiuti speciali. Così i poliziotti hanno trovato un 14enne a bordo di un autocarro, con altre 2 persone tra cui un lavoratore in nero, e ha appurato il fatto che il ragazzino lavorasse eludendo l'obbligo scolastico e senza nessun dispositivo di sicurezza.

La madre del ragazzo è stata indagata in stato di libertà per il reato di interruzione della scuola d’istruzione dell’obbligo, i due adulti con i quali il giovane è stato controllato sono stati indagati per sfruttamento del lavoro minorile. Al fine di tutelare la salute pubblica e l’ambiente, è stata informata la Sezione Tutela Ambiente e Igiene Urbana e Animali della Polizia Locale, l’Arpa e sono state anche inoltrate le comunicazioni alla Guardia di Finanza, Servizi Sociali, Ufficio delle Entrate e Inps.  

Dai controlli disposti dal questore nel quartiere di Librino, volti a contrastare i reati in materia ambientale e a garantire la tutela dei minori e degli animali, sono state indagate 82 persone e sequestrate numerose tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e i mezzi utilizzati per il loro trasporto e smaltimento illegale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne non andava a scuola e lavorava nel trasporto rifiuti speciali, indagata la madre

CataniaToday è in caricamento