Cronaca Picanello

Beccati a spacciare con un minorenne in auto: arrestati

I miltari stavano svolgendo un servizio di controllo nel quartiere di Picanello

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di piazza Dante hanno arrestato il 34enne Francesco Scalogna ed un incensurato 23enne, entrambi catanesi, ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’equipaggio del nucleo operativo, nel quartiere di Picanello, stava eseguendo un discreto servizio di avvistamento finalizzato al contrasto dello spaccio di droga quando la loro attenzione è stata attirata dallo strano comportamento dei tre occupanti di una Lancia Y che, in corrispondenza dell’angolo tra le vie Mirko e Prati, effettuavano un breve colloquio con una persona nei pressi di un cassonetto per l’immondizia, conversazione che culminava poi nello scambio di qualcosa. Era evidente che si trattasse di una compravendita di droga ma i militari, in considerazione della “vigilanza” posta in essere da più vedette a tutela delle aree di spaccio insistenti in quella zona, hanno guadagnato una posizione defilata per verificare anonimamente le eventuali successive vendite che non sono tardate ad arrivare.

In effetti, con le stesse modalità, altri clienti hanno provveduto ad effettuare l’acquisto, pertanto i militari hanno seguito l’autovettura bloccandone la marcia in via Piccinni. A bordo dell’autovettura, nel sedile posteriore si trovava un sedicenne, mentre anteriormente alla guida c'era il 23enne che è stato trovato in possesso di 11 dosi di marijuana, già confezionata per la vendita al minuto, nonché lo Scalogna che, sempre seduto sul sedile del lato passeggero, gestiva la trattativa con i clienti. Lo Scalogna, infatti, è stato trovato in possesso del denaro ricavato della vendita della droga che, in circa un’ora, aveva già fruttato agli spacciatori la ragguardevole somma di 520 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati a spacciare con un minorenne in auto: arrestati

CataniaToday è in caricamento