Minorenni si fingono poliziotti su skype e minacciano un utente

Lo scherzo è finito quando la segnalazione dell'utente inviata alla vera polizia postale, con tanto di stampata delle conversazioni, ha consentito di rintracciare e individuare i tre

Tre minorenni di Catania si sono spacciati per falsi agenti della Polizia Postale, minacciando e offendendo alcuni utenti di Skype. Lo "scherzo" è iniziato quando i tre ragazzi hanno iniziato attraverso Skype a spacciarsi tra di loro come agenti della polizia, in forza al compartimento della polizia postale e delle comunicazioni di Roma.

Poi però hanno deciso di alzare il livello e di aprire una comunicazione con un'altra persona, del tutto estranea, alla quale hanno detto di essere poliziotti e di aver ricevuto l'incarico dal comando generale della Postale di indagare in rete per individuare soggetti coinvolti nei reati di detenzione, cessione e divulgazione di materiale pedopornografico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vista la reticenza e lo scetticismo del malcapitato cittadino, i tre ragazzini sono passati alle offese e alle minacce. Lo scherzo è finito quando la segnalazione dell'utente inviata alla vera polizia postale, con tanto di stampata delle conversazioni, ha consentito di rintracciare e individuare i tre. Quando i poliziotti si sono presentati a casa di quello che aveva messo a disposizione il computer, la madre non ha potuto che dirsi stupita e chiedere scusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento