Misterbianco, aggredisce la moglie e la rinchiude in bagno: arrestato

Un 38enne di origini tunisine è stato arrestato dai carabinieri di Misterbianco per maltrattamenti e violenza privata. Non accettava la fine della relazione

Non accettava la fine della loro relazione e la conseguente separazione , per questo un 38enne di origini tunisine maltrattava ripetutamente l'ex moglie. La donna, 41 catanese,  è stata minacciata e strattonata, davanti al proprio figlio di 6 anni, e poi rinchiusa in bagno. Grazie al cellulare la vittima ha chiesto aiuto ai carabinieri che sono immediatamente intervenuti in casa arrestando l'uomo e liberando la donna. L'arrestato è al momento in camera di sicurezza, in attesa di essere giudicato per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento