Misterbianco: auto-ariete sfonda la vetrina di un negozio, un arresto

Sfondano con una auto-ariete una vetrina di un negozio di abbigliamento. I Carabinieri arrestano un pregiudicato: la refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario

I Carabinieri di Misterbianco hanno arrestato il pregiudicato G.D., di anni 28, per furto aggravato e ricettazione. L’uomo, unitamente ad altri due complici in corso di identificazione, dopo aver sfondato con una Fiat Stilo la vetrina di un negozio di abbigliamento di via Lombardia, hanno asportato diversi capi per un valore complessivo di circa 18 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’immediato intervento dei militari impegnati nel controllo del territorio ha fatto capitolare i malviventi nel loro intento delittuoso i quali abbandonavano la refurtiva e l'autovettura dandosi alla fuga per le vie limitrofe. Ciò nonostante, i Carabinieri riuscivano prontamente a raggiungere e bloccare il G.D.. L’autovettura è risultata rubata a Sant’Agata Li Battiati nel febbraio scorso. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre l’arrestato è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

Torna su
CataniaToday è in caricamento