Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Misterbianco

Per "alimentare" la sua coltivazione di canapa rubava energia elettrica

E' stato arrestato dai carabinieri un pregiudicato 62enne con le accuse di produzione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato

E' finito in manette un pregiudicato di 62 anni di Misterbianco: l'uomo era dedito alla coltivazione della canapa e aveva anche rubato energia elettrica per alimentare la sua coltivazione. Lo hanno scoperto i carabinieri, coadiuvati dai colleghi del nucleo cinofili e del dodicesimo Reggimento Sicilia. Dovrà rispondere di produzione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato.

I militari sono arrivati all'uomo guidati dall’ottimo fiuto del cane antidroga, e avendo avuto dei sospetti hanno fatto visita al presunto coltivatore per eseguire una perquisizione nella sua abitazione e nel giardino di pertinenza. Luogo, quest’ultimo, dove è stata scoperta una mini piantagione (una decina di piante) dall’altezza compresa tra 2 e 2,5 metri, servita da un impianto di irrigazione, di illuminazione e di ventilazione, che funzionavano grazie all’allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Nella circostanza, i tecnici dell’ente erogante il servizio intervenuti sul posto, oltre a constatare che l’utente aveva cessato il contratto con l’azienda nel lontano 2010, hanno provveduto a ripristinare i collegamenti originari del misuratore. La droga e gli impianti sono stati sequestrati, mentre l’arrestato attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per "alimentare" la sua coltivazione di canapa rubava energia elettrica

CataniaToday è in caricamento