Misterbianco, pensionato minaccia commerciante con una pistola: arrestato

Aveva acquistato un apparecchio acustico, ma colto da un raptus ha chiesto indietro la restituzione del denaro, minacciando il titolare dell'attività con un revolver

Alcuni giorni fa un 77enne si è recato in un esercizio commerciale di piazza XXV Aprile a Misterbianco, specializzato nella vendita di apparecchi acustici per sordità, per farsi visitare ed ordinarne uno lasciando come caparra, dietro emissione di regolare documento fiscale, 300 euro in contanti. Ieri sera, intorno alle 19, colto da improvviso raptus, si è presentato nel negozio minacciando il titolare di restituirgli il denaro della caparra.

Al diniego espresso dal commerciante l'anziano ha tirato fuori un revolver ribandendo la richiesta di restituzione dei soldi. Ne è scaturita una violenta colluttazione con il figlio del proprietario del negozio ed il pensionato che, liberandosi, ha addirittura scagliato contro gli esercenti una fioriera presente all’interno dei local,i ferendo ad una mano il titolare.

L’uomo in fuga è stato fermato, disarmato ed ammanettato dai carabinieri di Misterbianco che, assolte le formalità di rito, lo hanno relegato agli arresti domiciliari in attesa della direttissima , con l'accusa dtentata rapina. Il revolver, risultato una fedele riproduzione di un cal.38, è stato opportunamente sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento