Misterbianco, tentativo di rapina al punto Euronics: arrestato il complice

Le ipotesi di reato contestate sono di tentata rapina aggravata e detenzione illegale di arma da fuoco in concorso. Furono i carabinieri, il 4 marzo scorso, a sventare il colpo, arrestando uno dei rapinatori e sequestrando una pistola semiautomatica Beretta 98FS con la matricola abrasa

Identificato dai carabinieri un altro dei presunti autori del tentativo di rapina al punto vendita "Bruno Euronics", nella zona commerciale di Misterbianco, avvenuto il 4 marzo scorso.

Si tratta di S.M., 19 anni, di Catania. Il giovane è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare. Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale di Catania, e' stato notificato all'indagato nel carcere Pagliarelli di Palermo dove è detenuto per altra causa.

Le ipotesi di reato contestate sono di tentata rapina aggravata e detenzione illegale di arma da fuoco in concorso. Furono i carabinieri, il 4 marzo scorso, a sventare il colpo, arrestando uno dei rapinatori e sequestrando una pistola semiautomatica Beretta 98FS con la matricola abrasa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento