Misterbianco, deposito con un milione e mezzo di prodotti contraffatti: denunciato il titolare

Gli articoli, non sicuri, sono stati scoperti all'interno di un deposito commerciale, riconducibile ad un cittadino extracomunitario di origine cinese. Oltre a tanti giochi, sono stati sottoposti a sequestro diverse migliaia di prodotti elettronici in quanto privi dei requisiti previsti per legge

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania, hanno concluso un’importante operazione culminata con il sequestro di circa 1,5 milioni di articoli - contraffatti e non sicuri - scoperti all'interno di un deposito commerciale di Misterbianco, riconducibile ad un cittadino extracomunitario di origine cinese.

Nel corso dell’ispezione svolta all’interno del deposito commerciale sono stati trovati numerosi giocattoli, articoli scolastici e gadget di squadre calcistiche non conformi per la vendita al pubblico e in possesso di marchi contraffatti, tra i quali “Walt Disney, Winnie the pooh, Barbie e Ben10”. Sono stati anche sequestrati migliaia di articoli particolarmente pericolosi per i più piccoli quali pistole e fucili giocattolo spara pallini.

foto 2-3-5

Oltre ai giochi, sono stati sottoposti a sequestro diverse migliaia di prodotti elettronici in quanto privi dei requisiti previsti per legge e di scarsa qualità - quindi rischiosi per la sicurezza - tra cui “powerbank”, hub USB, cavi di rete, luci LED, prese da rete con porta usb, basi per ricarica batteria e pistole a colla termica e luci natalizie. Infine, i finanzieri hanno sequestrato anche migliaia di piastrine insetticide antizanzare ed elettroemanatori a presa elettrica privi di qualsivoglia indicazione d’uso e composizione, nonché dell’autorizzazione all’immissione in commercio del Ministero della Salute, in spregio delle specifiche normative essendo tali articoli sottoposti alle prescrizioni del presidio medico chirurgico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cittadino cinese titolare dell’attività è stato denunciato alla Procura della Repubblica etnea, nonché segnalato alla locale camera di commercio per le previste sanzioni in materia di commercializzazione di prodotti non sicuri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento