Misterbianco, sequestrati un milione e mezzo di prodotti elettrici illegali

I controlli hanno consentito di individuare, in due locali aziendali e negli adiacenti depositi, materiale elettrico vario, soprattutto luminarie natalizie e tubi decorativi, costruiti in paesi asiatici

 I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania hanno eseguito diversi interventi nei confronti di aziende operanti nel settore della distribuzione all’ingrosso e al dettaglio di prodotti per la casa sottoponendo a sequestro oltre 1.500.000 articoli non conformi alle norme sulla sicurezza. I controlli, eseguiti dai finanzieri del gruppo di Catania nella zona commerciale del comune di Misterbianco, hanno consentito di individuare, in due locali aziendali e negli adiacenti depositi, materiale elettrico vario, soprattutto luminarie natalizie e tubi decorativi, costruiti in paesi asiatici, sprovvisti della marcatura CE e delle necessarie indicazioni sull’utilizzo “in sicurezza” da parte del consumatore.

Questi beni sono risultati privi dell’indicazione dell’importatore e del distributore nazionale, delle istruzioni sulle modalità d’uso in lingua italiana nonché delle indicazioni sulla loro composizione merceologica. Al termine degli accertamenti 2 titolari delle attività commerciali controllate, di nazionalità cinese, sono stati segnalati alle competenti autorità amministrative per l’irrogazione delle sanzioni previste per la commercializzazione di prodotti cosidetti insicuri (che prevedono il pagamento di una somma da 50 euro a 150 euro per pezzo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento