rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Mascalucia

Mompileri, restaurata la statua della Madonna delle Grazie

“É come se l’avessimo ritrovata per la seconda volta” ha detto Padre Alfio Giovanni Privitera, rettore del Santuario della Madonna della Sciara, durante l’inaugurazione avvenuta oggi che ha svelato il “nuovo” simulacro

"Ho sognato questa realizzazione fin dai primi mesi del mio servizio a Mompileri, fin dalla prima volta in cui mi accostai a guardare e toccare quell’oggetto che sembra riassumere la storia plurisecolare di un popolo provato dalla memorabile eruzione del 1669, il dolore e la speranza di ogni uomo e donna. E’ sempre stata la molteplice reazione di fedeli, pellegrini, studiosi…davanti all’evento nella sua naturalità così carica di soprannaturalità, ad alimentare il desiderio di poterlo riqualificare”. Così, Padre Alfio Giovanni Privitera, rettore del Santuario della Madonna della Sciara, inizia a raccontare il lungo percorso, durato dodici anni, che lo ha portato a prendere la decisione di chiedere alla Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania di poter procedere, a spese del Santuario e dei fedeli, al restauro della Madonna delle Grazie, oggi "della Sciara", per rivelare a tutti e, soprattutto, alle nuove generazioni, il vero volto del simulacro ripulito da pitture che nei secoli ne hanno cambiato l’aspetto.

“É come se l’avessimo ritrovata per la seconda volta” continua Padre Alfio durante l’inaugurazione, avvenuta oggi, che ha svelato il “nuovo” simulacro, confortando tutti quei fedeli adulti ed anziani che potrebbero trovarsi spiazzati dal cambiamento dell’immagine della Madonna scolpita nei loro cuori.

Il restauro, commissionato alla ditta "Calvagna Restauri" di San Gregorio di Catania, è iniziato lo scorso 12 gennaio ed è terminato il 18 marzo. Tutto si è svolto sotto la direzione dei lavori dell'architetto Carmela Conticello di Mascalucia e l'alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Culturali di Catania nella persona di Roberta Carchiolo, la stessa, nella sua relazione finale, ci descrive come l’opera si presenta come un volume solido e proporzionato, come voleva la cultura del Rinascimento, mantenendo le linee raffinatissime, come imponeva il linguaggio cortese che l’aveva preceduta. Si rivela finalmente come opera della bottega del maestro Antonello Gagini! Una conferma a quanto asserito da alcune antiche testimonianze e che segna la storia del territorio etneo, confermando quanto ci viene consegnato dalle antiche cronache circa Mompileri come un casale di rilevante importanza. Oggi, dopo le note vicende storiche e politiche, il territorio dell'antica Mompileri si chiama Massa Annunziata e ricade nella giurisdizione di Mascalucia.

La svelata del simulacro restaurato è avvenuta subito dopo l’orazione dell’Arcivescovo emerito di Siracusa Mons. Salvatore Pappalardo, legato ai luoghi mompilerini e al rettore del santuario da una lunga amicizia fin dai tempi del sacerdozio. Una giornata storica che si è conclusa con la visita pastorale dell'Arcivescovo di Catania Mons. Luigi Renna che, nonostante i numerosi impegni presi precedentemente, ha voluto mettersi qualche minuto in preghiera davanti al dolce volto di Maria di Mompileri, sottolineando il vincolo spirituale tra il Santuario della Madonna della Sciara e tutta la Diocesi catanese. Il Santuario della Madonna della Sciara è visitabile tutti i giorni con orario continuato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mompileri, restaurata la statua della Madonna delle Grazie

CataniaToday è in caricamento