rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Montante, tranche del processo potrebbe finire a Catania

Con la nomina del gip di Roma Nicolò Marino a procuratore aggiunto di Caltanissetta, deliberata dal plenum del Csm, il processo Montante potrebbe essere spostato a Catania: Marino, infatti, è parte civile per uno degli episodi contestati e per legge in questi casi il procedimento deve essere celebrato nel capoluogo etneo

Con la nomina del gip di Roma Nicolò Marino a procuratore aggiunto di Caltanissetta, deliberata ieri dal plenum del Csm, il processo Montante potrebbe essere spostato a Catania, è quanto riporta Ansa. Marino, infatti, è parte civile per uno degli episodi contestati e per legge in questi casi il procedimento deve essere celebrato nel capoluogo etneo. La questione è stata sollevata oggi in aula, nel corso dell'udienza del maxi-processo con 30 imputati nato dall'inchiesta sul cosiddetto sistema Montante, dall'avvocato Giuseppe Dacquì, difensore di diversi imputati. Per la vicenda, che è una tranche dell'inchiesta sull'ex leader di Sicindustria, già condannato in appello in abbreviato a 8 anni per corruzione, per aver rivelazione di notizie coperte dal segreto d'ufficio e favoreggiamento, è in corso il dibattimento di primo grado davanti al tribunale di Caltanissetta a carico di esponenti delle forze dell'ordine, imprenditori e politici.

"Si dice che in Italia non c'è la certezza della pena - ha detto Dacquì nel corso dell'udienza - invece non c'è la certezza del diritto. Avevo sollevato la questione in quanto persone offesa è il dottore Marino che al tempo dei fatti era in organico alla procura di Caltanissetta. Il gup e il tribunale l'avevano rigettata perché non svolgeva funzioni, visto che in quel momento ricopriva la carica di assessore. Vista la nuova nomina quale procuratore aggiunto faccio rilevare che è inopportuno che il tribunale continui a svolgere attività istruttoria in questo distretto". Alla richiesta dell'avvocato Dacquì si sono associati il pm Maurizio Bonaccorso e tutte le parti. Il Tribunale presieduto da Francesco D'Arrigo, ha accolto l'istanza e ha rinviato il processo al 19 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montante, tranche del processo potrebbe finire a Catania

CataniaToday è in caricamento