Monte Po: al buio largo Favara e via Gaetano di Giovanni

Il quartiere ha ancora delle zone al buio, lo denuncia il consigliere della quinta circoscrizione Antonio Mascali

Alcune zone di Monte Po continuano a rimanere al buio. In particolare largo Favara, nei pressi dell'istituto alberghiero e via Gaetano De Giovanni risultano completamente senza luce. La sera, soprattutto d'inverno, le due aree diventano particolarmente pericolose e spesso sono illuminate soltanto dalle luci delle auto che le percorrono  ad alta velocità mettendo a rischio i pedoni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 " Queste zone del quartiere sono al buio da almeno qundici anni  - ci dice Antonio Mascali, consigliere della quinta circoscrizione - nei pressi di largo Favara ci sono anche una chiesa e una scuola. I ragazzi, nei giorni invernali, già nel primo pomeriggio si ritrovano completamente al buio. E come sappiamo in questi casi i pericoli, di tutti i generi, aumentano. Più volte l'ho segnalato, ma pare che nessuno voglia sentire. Il nostro quartiere è abbandonato non solo dall'amministrazione - continua Mascali - ma anche dalla presidenza della Municipalità. Mi prendo la mia responsabilità nel dire che il presidente non si occupa affatto di Monte Po, conosce i disagi, ma si volta dall'altra parte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento