Guerra a blatte e topi: disinfestazione e derattizzazione a Monte Po

I lavori oggi sono cominciati a largo Guastella e nei prossimi giorni si sposteranno nella parte nord di Monte Po. Ultimata questa fase, a settembre, cominceranno i lavori di potatura degli alberi

Operai e mezzi comunali hanno lavorato ieri per portare avanti gli interventi di derattizzazione e disinfestazione di caditoie e cassonetti dei della spazzatura nel quartiere di Monte Po. Opere richieste tante volte dagli abitanti del territorio e che finalmente sono diventate realtà.

"Ho monitorato la situazione - afferma il consigliere comunale Maurizio Mirenda - segnalando agli operai i siti con maggiore presenza di topi. Finalmente, quindi, otteniamo un grande risultato in tema di tutela igienico-sanitaria per migliaia di famiglie. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione con l’istituto autonomo case popolari e con l’amministrazione comunale. Di questo non posso che ringraziare il Sindaco Bianco e l’assessore al ramo. I lavori oggi sono cominciati a largo Guastella e nei prossimi giorni si sposteranno nella parte nord di Monte Po. Ultimata questa fase, a settembre, cominceranno i lavori di potatura degli alberi e la creazione di fasce tagliafuoco, lungo i terreni abbandonati che circondano le palazzine, per prevenire il rischio roghi".

" Non solo fiamme, - continua Mirenda - altra questione al centro delle segnalazioni delle famiglie di Monte Po è il continuo abbandono dei rifiuti. Cassonetti svuotati alle 8 di mattina e già pieni nel giro di poche ore. Una situazione causata dai tanti pendolari dei paesi dell’hinterland etneo. Centri abitati dove si effettua da anni la raccolta differenziata. La conseguenza è che troppi incivili, per non perdere tempo, raccolgono tutto in enormi sacchetti di plastica e li buttano nei cassonetti di Catania. Da qui la mia richiesta di potenziare i controlli della polizia municipale ed istallare telecamere nei pressi dei centri di raccolta di Librino, Nesima, San Giorgio , Monte Po, San Giovanni Galermo e nel resto delle periferie catanesi per cogliere sul fatto questi signori e sanzionarli in modo esemplare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento