Ospedale Ferrarotto, muore 42enne per il morbillo

Un uomo di 42 anni, immunodepresso e non vaccinato è morto a Catania dopo aver contratto il morbillo. Ne dà notizia il bollettino settimanale del ministero della Salute

Un'altra vittima di morbillo, questa volta a Catania. Un 42enne non vaccinato è morto, poco dopo aver contratto la malattia. Ne dà notizia il bollettino settimanale sull'epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese da gennaio 2017, a cura di ministero della Salute e Istituto superiore di sanità (Iss). Il caso è stato notificato il 20 settembre dalla Asl di Catania; l'inizio dei sintomi, ovvero la febbre è avvenuto l'8 settembre e il 10 settembre è comparso l'esantema. Gli esami specifici confermano la diagnosi di morbillo (Pcr positiva). Il paziente era immunodepresso. 

I casi di morbillo in Italia

Secondo il bollettino, si sono verificati 4.575 casi e 4 decessi dall'inizio dell'anno. Ben l'88% dei pazienti non era vaccinato, il 6% con 1 sola dose. Il 35% ha riportato almeno una complicanza, il 44% è stato ricoverato, il 22% è finito in pronto soccorso. Ben 300 casi hanno riguardato operatori sanitari.

Il commento di Beatrice Lorenzin

"E' incredibile commentare ancora queste notizie di morti di morbillo in seguito alla scelta di non vaccinarsi" afferma la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, in merito alla morte di un uomo di 42 anni a Catania, affetto da morbillo. "Siamo al quarto decesso dell'anno, nel giorno in cui è arrivata la sentenza positiva del Consiglio di Stato. E' evidente - conclude Lorenzin - che le due notizie sono strettamente correlate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Asp di Catania

"È un classico caso di malattia prevedibile, che colpisce un soggetto 'fragile', proprio il cluster che più di altri beneficerebbe della vaccinazione, semplicemente seguendo protocolli da tempo validati basati forti evidenze scientifiche". Lo ha affermato Giuseppe Giammanco, direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Catania, sul siciliano di 42 anni, immunodepresso, morto per morbillo nel reparto di malattie infettive dell'ospedale Ferrarotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento