Giovane mamma muore dopo il parto, era ricoverata in Terapia intensiva

Maria Giusi Marletta, 19 anni, di Raddusa, aveva partorito apparentemente senza problemi, poi erano sopraggiunte una serie di complicazioni e la giovanissima mamma era stata ricoverata nell'ospedale di Enna

E' morta la diciannovenne che era in terapia intensiva all'ospedale Basilotta di Nicosia dalla fine di marzo, per le complicanze sopraggiunte dopo il parto avvenuto nello stesso ospedale. Maria Giusi Marletta, 19 anni, di Raddusa, aveva partorito apparentemente senza problemi, poi erano sopraggiunte una serie di complicazioni e la giovanissima mamma era stata ricoverata nel reparto di Terapia intensiva del Basilotta attivato con 4 posti il 25 marzo, pochi giorni prima che la diciannovenne partorisse, e dove e' rimasta ricoverata senza riprendere conoscenza. 

Secondo indiscrezioni, sarebbe sopraggiunta anche una infezione respiratoria, ma la giovane non era stata sottoposta al tampone e non era stato disposto il trasferimento al Covid hospital dell'Umberto I di Enna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con un post su Facebook, il saluto del padre della ragazza: "La mia guerrier è volata tra gli angeli. Giusi bella mia spero che al tuo arrivo in paradiso tutti gli angeli ti hanno accolto a braccia aperte come gli ho chiesto io dicendogli che stava arrivando il mio gioiello più prezioso e ti abbiano steso un tappeto di rose profumate degne di una principessa la mia.. ti ho dato la vita Gioia mia e per la vita ti amerò". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento