Morte della badante bulgara: quattro indagati per malasanità

E' ancora giallo sulla morte della badante bulgara Emilia Mihaylona. La donna è deceduta lo scorso 30 agosto presso l'Ospedale Garibaldi per " sopraggiunti problemi respiratori"

E' ancora giallo sulla morte della badante bulgara Emilia Mihaylona. La donna è deceduta lo scorso 30 agosto presso l'Ospedale Garibaldi per " sopraggiunti problemi respiratori".

La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un'inchiesta che ha già portato alll'individuazione di quattro indagati tra il personale medico dei due presidi ospedalieri interessati, ovvero il Ss. Salvatore di Paternò e il Garibaldi centro di Catania.

Emilia Mihaylona, mentre si trovava in Bulgaria - nei primi giorni di agosto - ha avuto un incidente stradale. I primi fastidi, però, li ha avvertiti al suo ritorno a Catania. La donna, così, aveva deciso di recarsi prima al Pronto Soccorso del Garibaldi e poi all'Ospedale di Paterno.

La donna, nonostante i forti dolori accusati, è stata dimessa da entrambi i nosocomi. Dopo pochi giorni, è morta. A seguito del decesso, la cugina della vittima ha presentato una denuncia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento