Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Mamma e gemellini morti al Cannizzaro, Lorenzin invia squadra di ispettori

Sulla questione è intervenuto anche il direttore sanitario dell’ospedale Cannizzaro, Angelo Pellicanò: “Non c’è stata alcuna obiezione di coscienza da parte del medico che è intervenuto nel caso di Valentina Milluzzo"

Dopo il caso della mamma e dei gemellini morti, all’ospedale Cannizzaro arrivano gli ispettori del ministero della Sanità. Il ministro Lorenzin ha, infatti, subito disposto l’invio di una squadra che dovrà capire se è vero, come scrive l’avvocato Salvatore Catania Milullo nel suo esposto, che il medico di turno nel reparto di Ginecologia si è rifiutato di intervenire perché obiettore di coscienza.

Dall'ospedale Cannizzaro negano che ci sia stata obiezione di coscienza in un aborto spontaneo. Il primario di Ginecologia dell'ospedale Paolo Scollo ha dichiarato: "La signora prima ha abortito e poi è stata male. E nessuno dei miei medici ha mai pronunciato quelle parole. E' tutto falso". 

Sulla questione è intervenuto anche il direttore sanitario dell’ospedale Cannizzaro, Angelo Pellicanò: “Non c’è stata alcuna obiezione di coscienza da parte del medico che è intervenuto nel caso di Valentina Milluzzo, perché nel caso in questione non vi era una eventuale interruzione volontaria di gravidanza, ma obbligatoria chiaramente dettata dalla gravità della situazione”. “Io escludo che un medico possa aver detto quello che sostengono i familiari della povera ragazza morta, che non voleva operare perché obiettore di coscienza. Se così fosse, ma io lo escludo, sarebbe gravissimo, ripeto perché il caso era grave. Purtroppo nel caso di Valentina è intervenuta uno choc settico e in 12 ore la situazione è precipitata”.

Già oggi il sostituto procuratore al quale il procurartore Zuccaro ha affidato il caso iscriverà nel registro degli indagati i nomi di tutti i medici che hanno avuto in cura Valentina Milluzzo, la 32enne di Palagonia, dal giorno del suo ricovero, il 29 settembre.

Saranno così nominati i legali e consulenti e verrà eseguita l'autopsia per far luce sulle cause della morte. Solo dopo il corpo verrà restituito alla famiglia e Valentina potrà essere sepolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma e gemellini morti al Cannizzaro, Lorenzin invia squadra di ispettori

CataniaToday è in caricamento