rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Belpasso piange Nino Vaccalluzzo, il Sindaco: "Profondo sbigottimento"

La famiglia Vaccalluzzo 25 anni fa era stata già funestata da un altro triste lutto, quello del giovane Gianluca, deceduto a causa di un incidente sul lavoro

La morte del 62enne Nino Vaccalluzzo, titolare di una delle storiche aziende di fuochi d'artificio che operano nel territorio di Belpasso e deceduto in una violenta esplosione verificatasi questa mattina, ha scosso l'intera comunità etnea. La storica azienda opera da decenni nel settore pirotecnico anche al di fuori della Sicilia. "A fronte delle grandissime soddisfazioni lavorative, frutto di talento, professionalità e creatività generalmente riconosciuti, la famiglia Vaccalluzzo, diversi anni fa era stata già funestata da un altro triste lutto, quello del giovane Gianluca, deceduto mentre era impegnato nello svolgimento del proprio lavoro. Alla luce di tutto questo - scrive il Sindaco di Belpasso, Daniele Motta - lo stupore che di solito i fuochi dei Vaccalluzzo suscitano nell'animo di tutti, quest'oggi ha un volto totalmente opposto, un profondo sbigottinento. A nome mio e di tutta l'amministrazione Comunale di Belpasso, porgo sentite condoglianze alla famiglia Vaccalluzzo e a tutti i parenti e gli amici più vicini".

"Siamo vicini alla famiglia Vacalluzzo colpita, a distanza di anni, da un’altra tragedia durante la propria attività lavorativa. Perdiamo un grande imprenditore che, nel suo settore, ha portato lustro alla sua terra e a Catania nel mondo. Al di là delle risultanze delle indagini, il fatale evento ancora una volta impone la necessità di non abbassare mai la guardia sulle misure di sicurezza sul posto di lavoro". Così commenta Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, il drammatico incidente avvenuto stamattina a Belpasso. "Poco più di un mese fa – ricorda – la Cisl a Catania, come in tutta la regione, ha manifestato davanti alle nove prefetture siciliane, con l’iniziativa 'Presidiamo la sicurezza', anche per ricordare che le misure e gli accorgimenti di sicurezza sono elementi imprescindibili per ogni fase dell’attività lavorativa, dalle più impegnative a quelle di routine. E che occorre investire sempre in formazione ed educazione, anche in sinergia con la programmazione scolastica secondaria di primo grado, perché si comprenda sin dai banchi di scuola che il lavoro deve dare valore alla vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belpasso piange Nino Vaccalluzzo, il Sindaco: "Profondo sbigottimento"

CataniaToday è in caricamento