Morte le piante poste nelle fioriere di via Teatro Massimo

Le piante durante le settimane di chiusura di Scenario Pubblico non hanno ricevuto l’irrigazione necessaria

Circa 25 piante donate nel 2015 dallo staff di Scenario Pubblico, Centro Nazionale di Produzione della Danza, e poste nelle grandi fioriere comunali di marmo di via Teatro Massimo, sono morte a causa della mancanza d'acqua. Oltre ai resti della movida cittadina lasciati all'interno delle fioriere, le piante durante le settimane di chiusura di Scenario Pubblico non hanno ricevuto l’irrigazione necessaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

" La danza al 'verde' era il messaggio che avevamo scritto quando abbiamo donato le piante - spiega Roberto Zappalà, coreografo e direttore artistico di Scenario Pubblico - oggi sarebbe più opportuno dire 'la danza era verde'. Ringrazio tutti coloro che hanno ricordato alla città che le piante di Via Teatro Massimo erano state donate a Catania da noi, Scenario Pubblico e Compagnia Zappalà Danza. Purtroppo al nostro rientro abbiamo avuto la brutta sorpresa di trovarle quasi morte e tagliate a causa di mancanza di acqua perché, in nostra assenza, nessuno si è occupato di innaffiarle. Con il lavoro che svolgiamo nella nostra città crediamo di contribuire ad un’emancipazione culturale dei cittadini, ma ancora c’è tanto da fare da parte di tutti, abitanti e amministrazione. Quest’anno - prosegue Zappalà - abbiamo voluto dedicare la nostra rassegna alla “Maturità” in occasione del 18° anno di attività del Centro. Speriamo di raggiungere questa maturità non solo in ambiente artistico, ma nel lavoro che tutti portiamo avanti nella nostra città, nella cura del bene comune, nell'essere meno arroganti alla guida, nell'essere più accoglienti verso chiunque sia diverso da noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Il Gruppo Arena lancia l’ultimo modello di Superstore

  • Blitz antidroga a San Cristoforo, sequestrati cocaina e 7 mila euro in contanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento