menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto il boss del Calatino Francesco La Rocca

Il capo della famiglia di Caltagirone si trovava detenuto a Bari. Lo scorso aprile aveva ottenuto in via provvisoria la detenzione domiciliare per emergenza Covid-19 ma a settembre era stato ritrasferito in carcere

Il boss Francesco La Rocca, capo della famiglia mafiosa di Cosa Nostra di Caltagirone, è deceduto a Bari, nella città dove si trovava detenuto. 'Ciccio' La Rocca, che aveva compiuto 82 anni ed era malato da diverso tempo, lo scorso aprile aveva ottenuto in via provvisoria di usufruire del differimento della pena, nelle forme della detenzione domiciliare in misura alternativa a quella in carcere, a seguito della sua richiesta in relazione alle disposizioni ministeriali emanate in piena emergenza Covid-19. L'8 settembre, in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Sorveglianza di Milano che ha rigettato l'istanza di un ulteriore differimento pena, La Rocca era stato arrestato dai carabinieri di Caltagirone e trasferito nel reparto di medicina protetta dell'ospedale Cannizzaro di Catania. Il boss del calatino era stato dunque trasferito presso la sua definitiva sede di espiazione pena nella casa Circondariale di Bari, dotata di una Sezione di Assistenza Intensificata (SAI), attrezzata delle necessarie risorse mediche e strutturali per la tutela delle specifiche condizioni di salute del detenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento