E' morto al "Cannizzaro" il 17enne suicida a Vittoria per un debito

Il magistrato competente ha disposto già la restituzione della salma alla famiglia per i funerali. Ora gli inquirenti stanno indagando sui trascorsi del ragazzo per ricostruire un suicidio che appare inspiegabile

E' morto nella divisione di Rianimazione dell'ospedale "Cannizzaro" di Catania, dopo 12 giorni di agonia, il diciassettenne di Vittoria che si era sparato in bocca dopo una lite con il proprietario di un bar al quale doveva dei soldi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il magistrato competente ha disposto già la restituzione della salma alla famiglia per i funerali. Al momento dello sparo il ragazzo si trovava solo davanti alla chiesa di periferia di Vittoria. Ora gli inquirenti stanno indagando sui trascorsi del ragazzo per ricostruire un suicidio che appare inspiegabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

  • Tentato omicidio al centro commerciale, il 19enne ha utilizzato pistola con matricola abrasa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento