Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ferito dal padre esasperato dalle liti, giovane muore al Garibaldi

Un gesto disperato del padre nei confronti di un figlio che chiedeva continuamente soldi. Fino a quel pomeriggio in cui il padre Giuseppe, esasperato dalle continue liti, ha preso la pistola che deteneva in casa legalmente e ha scaricato 4 colpi nella pancia del figlio

E’ morto all'ospedale Garibaldi di Catania Gaetano Di Pietro, il giovane di 35 anni che il 12 settembre scorso era stato raggiunto da 4 colpi di pistola all’addome sparati dal padre Giuseppe Di Pietro a Scoglitti.

Un gesto disperato del padre nei confronti di un figlio che chiedeva continuamente soldi. Fino a quel pomeriggio in cui il padre Giuseppe, esasperato dalle continue liti, ha preso la pistola che deteneva in casa legalmente e ha scaricato 4 colpi nella pancia del figlio da distanza ravvicinata. I sanitari hanno dovuto asportare la milza e ricucire lesioni all’emitorace sinistro, stomaco, diaframma intestinale.

Dopo 25 giorni di agonia è morto ieri pomeriggio. Dopo il disperato tentativo dei medici della Chirurgia di Vittoria, il ferito era stato trasportato al "Garibaldi" di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferito dal padre esasperato dalle liti, giovane muore al Garibaldi

CataniaToday è in caricamento