Avola, ritrovato in mare il cadavere di un 71enne di Adrano

Sul corpo ferite compatibili solo con l'urto sugli scogli, ma nessun segno apparente di violenza. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Davide Lucignani

Il cadavere di un uomo, Carmelo Fiorito, 71 anni, di Adrano è stato ritrovato ieri nelle acque antistanti il lungomare di Avola, in provincia di Siracusa. Ad accorgersene è stato un passante che ha lanciato l'allarme. Sono intervenuti gli agenti del commissariato che hanno recuperato il corpo fino alla spiaggia della Loggia.

Sul corpo ferite compatibili solo con l'urto sugli scogli, ma nessun segno apparente di violenza. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Davide Lucignani. Gli agenti del commissariato, diretti da Fabio Aurilio, hanno trovato in una spiaggia non molto distante dal luogo del ritrovamento, i suoi abiti ben piegati e un telo da mare.

L'autopsia, che sarà eseguita oggi all'ospedale Umberto I di Siracusa, dovrà chiarire le cause del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento