Cronaca

Lutto nel giornalismo: è morto Tony Zermo, storica firma de La Sicilia

Aveva 89 anni ed era ricoverato in ospedale perché positivo al Covid-19. Ha seguito i più importanti fatti di cronaca degli ultimi 50 anni

E' morto Tony Zermo, storico inviato speciale e prima firma del quotidiano La Sicilia. Aveva 89 anni ed era ricoverato in ospedale perche' positivo al Covid-19.

Ha seguito e raccontato tutti i grandi avvenimenti italiani e siciliani, di cronaca e politica soprattutto, ma anche di temi sportivi e anche culturali: dal terremoto del Belice sino agli anni di piombo. Era stato a Palermo per raccontare il maxiprocesso a Cosa nostra e poi per le stragi di Capaci e Via D'Amelio. Era stato anche inviato di guerra: nel Golfo nel 1991 e a Sarajevo durante quella civile nella ex Jugoslavia. Ha raccontato anche del caso Sindona, dei misteri di Calvi, del morto-vivo di Avola, della tragedia delle tre bambine uccise dal mostro di Marsala. Innamorato della sua terra era un pervicace sostenitore del ponte sullo Stretto, della realizzazione di nuove infrastrutture e della riapertura del casinò di Taormina. Negli ultimi anni si era dedicato al racconto della sua Catania, delle sue storie, delle sue tradizioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel giornalismo: è morto Tony Zermo, storica firma de La Sicilia

CataniaToday è in caricamento