Cronaca

Motta San’Anastasia, in manette uno spacciatore incensurato e insospettabile

L'incensurato aveva predisposto un apposito nascondiglio dentro un materasso dove custodiva abilmente occultati un revolver con matricola abrasa e relative cartucce. La vendita dello stupefacente sequestrato avrebbe fruttato 13.000 euro

I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato P.F., 42enne, incensurato, di Misterbianco, per detenzione illecita di sostanza stupefacente, detenzione di munizioni non denunciate all'Autorità, ricettazione e detenzione di arma clandestina.

I militari hanno perquisito un prefabbricato nella disponibilità dell’uomo sito in contrada Tiritì a Motta Sant’Anastasia e nascosti all’interno di un armadio hanno rinvenuto e sequestrato 3 barattoli di vetro e una busta di cellophane contenenti complessivamente 1.300 grammi di marijuana, un bilancino di precisione elettronico e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

La sorpresa per i militari è stato però scoprire che l’incensurato aveva predisposto un apposito nascondiglio dentro un materasso dove custodiva abilmente occultati un Revolver cal. 44 con matricola abrasa, 76 cartucce dello stesso calibro e 46 cartucce cal. 38.

La vendita al minuto dello stupefacente sequestrato avrebbe potuto fruttare allo spacciatore finanche 13.000 euro.

L’arma, ritrovata in ottimo stato di conservazione ed efficiente, è stata inviata al Reparto Investigazione Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnico-balistici volti a verificare se sia già stata utilizzata in passato per la commissione di qualche delitto. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motta San’Anastasia, in manette uno spacciatore incensurato e insospettabile

CataniaToday è in caricamento