Motta Sant'Anastasia, atti vandalici e intimidazioni ai comitati elettorali di Daniele Capuana

Nella notte tra sabato e domenica è stato rubato e distrutto lo striscione del comitato elettorale di via Carmine Caruso 2. Il grave episodio è stato denunciato immediatamente alla Digos della questura di Catania e alla stazione dei carabinieri di Motta

Gravi atti intimidatori nei confronti dei comitati elettorali del candidato sindaco a Motta Sant’Anastasia, Daniele Capuana, sostenuto dalle liste civiche Scelta Giovane, Rivoluzione Mottese, Matteo Renzi per Motta, Innova, oltre che al Megafono, Udc e Drs.

Nella notte tra sabato e domenica è stato rubato e distrutto lo striscione del comitato elettorale di via Carmine Caruso 2. Il grave episodio è stato denunciato immediatamente alla Digos della questura di Catania e alla stazione dei carabinieri di Motta.

Il sindaco di Catania, in una nota, condanna fermamente l’accaduto. “Esprimo piena solidarietà a Daniele Capuana per i gravi atti intimidatori avvenuti in questi giorni contro il suo comitato elettorale”.

“Già da tempo si registra un clima pesante a Motta Sant’Anastasia, che tutti devono contribuire a rasserenare: il confronto politico non può svilupparsi con questa modalità”.

“La campagna elettorale – ha aggiunto Bianco - deve concentrarsi sui temi concreti: i problemi veri della città, il rapporto con la discarica, le opportunità ed il futuro derivanti dalla città metropolitana e dal rapporto con Catania. A Daniele Capuana chiedo di continuare il suo impegno in questa difficile competizione elettorale per il rilancio di Motta e di farlo con la consueta vivacità e passione. Io sarò al suo fianco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento