Nasconde una piantagione di canapa in un casolare: 43enne in manette

I militari hanno sequestrato cinque piante di canapa indiana, oltre 500 grammi di marijuana e materiale utile per la preparazione delle dosi

Un 43enne, Filippo Buzza, è stato arrestato dai carabinieri a Motta Sant'Anastasia perché aveva avviato una piantagione di canapa indiana in un fondo agricolo attiguo ad un casolare di Contrada Porticazzo. L'accusa è di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L'arresto è stato compiuto dai carabinieri di Motta Sant'Anastasia, coadiuvati dai colleghi dello squadrone eliportato cacciatori "Sicilia" e del nucleo operativo della Compagnia di Paternò.

I militari hanno sequestrato cinque piante di canapa indiana, oltre 500 grammi di marijuana e materiale utile per la preparazione delle dosi. L'arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento