Picchia la convivente e i carabinieri: pregiudicato in manette

Per sottrarsi all'arresto l'uomo si è scagliato contro i militari che dopo una colluttazione l'hanno bloccato e arrestato

I carabinieri di Motta Sant'Anastasia la scorso notte hanno arrestato un 53enne per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Sentendo le urla provenienti dall'appartamento accanto i vicini hanno chiamato il 112 e sul posto è intervenuta una pattuglia che ha trovato una donna in un grave stato di disagio. La signora, 47 anni, era appena stata aggredita verbalmente e fisicamente dal convivente. L'uomo per sottrarsi all’arresto si è scagliato contro i militari che, dopo una colluttazione, l'hanno bloccato e ammaettato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima rassicurata dalla presenza dei militari ha trovato il coraggio di denunciare le precedenti violenze e minacce subite da tempo. L'arrestato si trova al momento ai domiciliari in  un’altra abitazione della provincia etnea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

Torna su
CataniaToday è in caricamento