Picchia e maltratta moglie e figli per oltre 40 anni: 78enne ai domiciliari

Ha continuato a perseguitare la donna anche dopo la separazione avvenuta nel 2016, minacciando di morte e picchiando con un bastone anche la figlia, dopo essersi introdotto di nascosto in casa

La Procura della Repubblica, nell’ambito di indagini a carico di D.G., di anni 78, indagato per i reati di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali aggravate e violazione di domicilio, ai  della moglie e dei figli conviventi, ha richiesto ed ottenuto gli arresti domiciliari eseguiti dai carabinieri della Stazione di Motta Sant’Anastasia.

Le indagini, coordinate dal pool di magistrati qualificati sui reati che concernono la violenza di genere, hanno evidenziato una lunga serie di episodi che hanno costretto la donna e i figli a vivere dal 1973 ad oggi (anche dopo la separazione avvenuta nel 2006) in un intollerabile clima familiare costellato solo da violenza e sopraffazione. L’uomo nel corso della convivenza familiare ha minacciato la donna che, in più occasioni, è stata aggredita con calci e pugni nonché con l’uso di bastoni, che le hanno provocato seri traumi refertati nel corso degli anni dai sanitari di diversi ospedali del capoluogo e della provincia etnea. Azioni perpetrate con le stesse modalità anche nei confronti dei due figli ormai maggiorenni, "colpevoli", secondo la barbara visione del padre-padrone, di difendere solo la madre.

La donna è stata perseguitata dall’uomo anche dopo la separazione (dopo la quale, pur trasferendosi in un altro domicilio, aveva preteso che la stessa lo continuasse ad “accudire”) giungendo addirittura a introdursi di notte in casa delle vittime, da una finestra, per minacciare di morte e poi picchiare con un bastone l’ex moglie e la figlia.

La vittima ha comunque trovato la forza di reagire denunciando il marito ai carabinieri, consentendo così agli investigatori di raccogliere le prove che non hanno lasciato dubbi al giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento