rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Movida, controlli interforze nelle vie del centro storico: sanzioni anche per esercizi commerciali

I controlli hanno interessato via Santa Filomena-via Gemmellaro, via di Sangiuliano, Teatro Massimo. Controllati 5 esercizi di ristorazione e/o somministrazione alimenti e bevande. All’interno delle cucine di uno di questi, nei pressi di piazza Vincenzo Bellini, sono stati trovati alimenti in cattivo stato di conservazione e privi di tracciabilità

Continuano i servizi organizzati dalla Questura di Catania, nel centro storico cittadino, per garantire la tranquillità dei residenti e il sereno svolgimento delle attività commerciali nelle serate del fine settimana. In attuazione delle direttive emanate in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi in Prefettura, il Questore ha ribadito, anche questa settimana, la predisposizione dei servizi di vigilanza e controllo nelle vie del centro storico, ad assetto interforze, pianificando mirati servizi ad integrazione degli ordinari dispositivi di controllo del territorio, allo scopo di prevenire e contrastare non soltanto eventuali manifestazioni di criminalità diffusa, ma anche condotte improntate all’illegalità e tutti quei fenomeni che costituiscono manifestazioni di degrado incidendo sulla percezione di sicurezza.

Il dispositivo interforze, come nelle precedenti settimane, è stato dislocato su tre distinte aree di intervento, su cui sono stati eseguiti servizi di pattugliamento attivo: nelle aree di via Gemellaro-via Santa Filomena, piazza Bellini e nell’area di via Sangiuliano e vie limitrofe hanno operato equipaggi della Questura e della polizia locale-settore Annona, coadiuvati da personale della polizia scientifica; sulle vie Gemmellaro e Santa Filomena, hanno invece operato equipaggi della guardia di finanza e della polizia locale – settore annona; nell’area di piazza Federico di Svevia, il servizio è stato assicurato da equipaggi dei reparti territoriali dell’Arma dei carabinieri, coadiuvati da personale specializzato del nucleo anti sofisticazione e sanità – Nas e da personale della polizia locale.

Nel corso dei servizi eseguiti, complessivamente, sono state controllate 93 persone, 41 veicoli e 5 esercizi commerciali. Nello specifico, nell’area di intervento di via Santa Filomena-via Gemmellaro, via di Sangiuliano, Teatro Massimo, sono state controllate 45 persone e 16 veicoli ed accertate 9 violazioni del Codice della Strada, per le quali sono state irrogate sanzioni amministrative per circa euro 3.000 ed un motoveicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Nel corso delle attività sono stati, altresì, controllati 5 esercizi di ristorazione e/o somministrazione alimenti e bevande. All’interno delle cucine di uno di questi, nei pressi di piazza Vincenzo Bellini, sono stati trovati alimenti in cattivo stato di conservazione e privi di tracciabilità e, pertanto, il titolare è stato denunciato. Nell’area di piazza Federico di Svevia, complessivamente sono state controllate 48 persone e 25 veicoli ed accertate 14 violazioni del Codice della Strada, per le quali sono state irrogate sanzioni amministrative per circa euro 6.000 ed un motoveicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo. In particolare, quattro di queste sanzioni sono state irrogate nei confronti dei conducenti di altrettanti veicoli poiché parcheggiati in modo da ostruire l’accesso a Piazza Federico II di Svevia. Nel corso dei servizi, i militari operanti hanno, inoltre, denunciato per "interruzione di pubblico servizio" una turista che aveva lasciato l’auto a noleggio, una Audi Q2, nel centro della via Etnea, ostruendo lo scivolo per disabili, nonché impedendo il passaggio dell'autobus di linea BRT 5.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, controlli interforze nelle vie del centro storico: sanzioni anche per esercizi commerciali

CataniaToday è in caricamento