menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aumentano le multe con lo "street control": a maggio più 30 per cento

Aumentano anche i controlli contro i lavavetri ai semafori, i parcheggiatori irregolari ed i venditori di merce contraffatta

La polizia municipale di Catania, diretta dal comandante Stefano Sorbino, ha incrementato nelle ultime settimane l’utilizzo dello "street control", l’occhio elettronico in dotazione agli agenti per rilevare infrazioni al codice della strada. Nel mirino soprattutto il fenomeno della sosta selvaggia delle auto, rilevata, solo nel mese di maggio, ben 5100 volte. Migliaia di multe, i cui verbali di contravvenzione nei prossimi giorni saranno recapitati a chi, non avendo trovato il contrassegno di verbalizzazione nel parabrezza, credeva di averla fatta franca nonostante la sosta irregolare, sul marciapiede o in doppia fila, facendo intralcio alla circolazione. A queste infrazioni va aggiunto un altro considerevole numero di verbali rilevato direttamente dai vigili, che ha determinato un incremento di almeno il 30 per cento dei verbali rispetto al 2018.

“Seguendo una direttiva impartita dal sindaco Pogliese di incentivare il rispetto delle regole - ha spiegato l’assessore alla polizia locale Alessandro Porto - seppur con il ridottissimo personale disponibile, sono state incrementate le azioni di presidio territoriale quale misura di prevenzione e repressione dell’indisciplina degli automobilisti purtroppo molto diffusa. Alcune cattive abitudini -ha aggiunto Porto- sono molto difficili da contrastare con un Corpo ridotto numericamente all’osso. Per questa ragione, stiamo intensificando l’utilizzo delle street control, per punire chi contravviene al codice della strada, creando intralcio ai pedoni e al traffico veicolare. Lanciamo un altro appello agli automobilisti, a essere rispettosi del codice della strada per evitare di essere verbalizzati; talvolta basta solo un piccolo accorgimento come percorrere a piedi qualche decina di metri per lasciare l’auto regolarmente, oppure, meglio ancora, lasciarla negli ampi parcheggi scambiatori di Nesima o via Due Obelischi, ma anche in quello dell’Amt di via Plebiscito e utilizzare bus e metro per recarsi in centro”.

L’assessore Porto, ha anche reso noto che dai report dei verbali elevati dalla municipale, inoltre, emerge un incremento delle attività di contrasto al fenomeno dei lavavetri ai semafori, dell’abusivismo dei parcheggiatori irregolari e di quello commerciale, con azioni mirate da cui sono scaturite denunzie penali e amministrative e l’irrogazione di decine di verbali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

social

L'Amt dona a dipendenti e abbonati circa 1000 borracce "green"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento