Musei comunali gratis per le donne l'8 marzo, l'annuncio dell'amministrazione

"Non saranno gratuiti per le donne soltanto musei, aree archeologiche e monumenti statali, ma anche quelli civici" ha dichiarato il sindaco Enzo Bianco

In occasione dell'8 marzo a Catania non saranno gratuiti per le donne soltanto musei, aree archeologiche e monumenti statali, ma anche quelli civici. Lo ha deciso l'amministrazione etnea, appreso dell'iniziativa lanciata a livello nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Turismo.

"La nostra amministrazione - ha detto il sindaco Enzo Bianco - condivide la decisione del ministro Franceschini e ha deciso di estenderla anche ai musei civici. In un giorno simbolico un gesto d'attenzione per tutte le donne catanesi e non che vorranno recarsi nei nostri musei".  A sollecitare l'iniziativa, come ha ricordato l'assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa Orazio Licandro, parecchie donne catanesi mpegnate nelle istituzioni a cominciare dall'assessore Valentina Scialfa e dalla consigliere Ersilia Saverino.

L'assessore ha anche sottolineato la piena sintonia dei musei catanesi con Mibac tanto che, pur non essendo statali, aderiscono a tutte le iniziative nazionali e trovano menzione nel sito web del Ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento