Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

I vertici della Brigata Aosta in visita al mueso dello Sbarco

La documentazione esposta al museo catanese mostra come si presentavano i campi di battaglia e le aree operative, con la ricognizione preliminare e lo studio del terreno e la preparazione tattica

Il sindaco metropolitano Salvo Pogliese ha accolto al Museo storico dello Sbarco in Sicilia-1943, alle Ciminiere, i vertici dell’Esercito Italiano di stanza in Sicilia – il generale comandante della Brigata meccanizzata Aosta Gen. Giuseppe Bertoncello e tutti i comandanti dei Reggimenti dipendenti – che hanno scelto di visitare il museo catanese come prima tappa del loro “Staff ride”. Con questo termine inglese, che in italiano si può tradurre con “giro di personale”, si intende quella parte dell’addestramento militare che ha lo scopo di far conoscere i passati scenari di guerra, come appunto fu la Sicilia nell’estate del 1943, quando l’Isola divenne il terreno conteso dai diversi eserciti che si fronteggiarono in molteplici sanguinose battaglie, con la popolazione civile pesantemente coinvolta in quegli avvenimenti militari. La documentazione esposta al museo catanese mostra come si presentavano i campi di battaglia e le aree operative, con la ricognizione preliminare e lo studio del terreno e la preparazione tattica. Le mappe e le cartine, i grafici ed i diorami, mostrano inoltre con approccio sistematico il posizionamento delle forze italo/tedesche sul campo e la pianificazione ed esecuzione dello Sbarco Alleato, avvenuto il 10 luglio 1943, una delle più importanti operazioni militari della Seconda guerra mondiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vertici della Brigata Aosta in visita al mueso dello Sbarco

CataniaToday è in caricamento