menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto team myseum durante una pitch per digital magics

foto team myseum durante una pitch per digital magics

Nasce Myseum, lo spazio digitale per collezionisti e artisti da tutto il mondo

A crearlo sono stati un catanese Livio Lombardo (Ceo), un siracusano Danilo Garro (Art Director) e due ragusani Alberto Mangione (Cmo) e Sebastiano Cataudo (Cto)

Non più collezionare ma condividere: questa è la filosofia del nuovo progetto di piattaforma digitale “Myseum.co”, ideata da un gruppo di appassionati di collezionismo, che renderà opere artistiche e oggetti di valore usufruibili a tutti tramite il web. Si tratta di uno spazio virtuale dove opere artistiche, collezioni, biblioteche o gallerie private da tutto il mondo possono essere pubblicate e condivise.

A crearlo sono stati un catanese Livio Lombardo (Ceo), un siracusano Danilo Garro (Art Director) e due ragusani Alberto Mangione (Cmo) e Sebastiano Cataudo (CTO). 

“Myseum” è una vetrina dove esporre i propri oggetti, ma anche un archivio di raccolta di tutte le informazioni fornite da singoli utenti ed esperti del settore su beni di valore storico e culturale. Un’innovativa piattaforma web che consente agli utenti di creare dei propri musei personali fatti da oggetti in proprio possesso; i singoli musei degli utenti si integrano all’interno di musei tematici globali.

"È una piattaforma collaborativa in cui il singolo utente può offrire il proprio contributo all’interno di collezioni create da altri utenti, aggiornando, aggiungendo e migliorando i contenuti. Il progetto ha però una finalità più ampia: si propone di salvaguardare la memoria collettiva attraverso la storia e la descrizione degli oggetti creati dall’uomo. Gli oggetti, infatti, sono espressione di traguardi tecnologici, di dinamiche sociali, di gusto, di esigenze pratiche, di cultura, di tendenze, che è possibile inquadrare in determinati periodi storici e aree geografiche", spiegano gli ideatori.

Alla base vi è l’idea di creare delle sinergie con le istituzioni locali al fine di digitalizzare e far quindi “rivivere” sul web oggetti ed opere del nostro patrimonio storico poco valorizzati. Myseum è altresì un mercato per gli utenti che lo desiderano e potrà essere un luogo per rafforzare la Brand Identity dei marchi in tutto il mondo, nonché un vero e proprio strumento didattico.

Offre servizi di compra/vendita, affitto delle opere per eventi particolari come mostre temporanee, allestimenti, set cinematografici, consulenza di esperti, nei vari settori, per ottenere la quotazione di un oggetto o di una intera collezione. Permette, inoltre, la raccolta delle donazioni per i musei fisici contribuendo alla loro sopravvivenza.

"Sarà il 'museo di tutti e di tutto', come è stato definito, per creare uno spazio senza confini dove poter ammirare oggetti e opere artistiche da tutto il mondo", concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento