Cronaca

Nasce l'osservatorio per il monitoraggio dei quartieri "a rischio"

E' stato costituito in prefettura e si occuperà del coordinamento e del monitoraggio per la pianificazione degli interventi e delle strategie per i quartieri del territorio della città metropolitana

E' stato costituito nella Prefettura di Catania l'Osservatorio metropolitano di coordinamento e monitoraggio per "la pianificazione degli interventi e delle strategie nei quartieri più a rischio della Città Metropolitana, che si prefigge di realizzare interventi coordinati a tutela degli minorenni disagiati, autori o vittime di reati". Durante la prima riunione, convocata in videoconferenza dal Prefetto Maria Carmela Librizzi, "sono state individuate le azioni da porre in essere sin da subito ai fini di dotarsi di tutti gli elementi che consentano poi la pianificazione delle attività".

"In particolare e in via prioritaria - recita una nota della prefettura etnea- è stata avviata la mappatura dei quartieri più a rischio ad opera di un gruppo di lavoro composto dai rappresentanti delle Forze di polizia e dell'Ufficio scolastico provinciale con il contributo della Diocesi, che si farà portavoce delle istanze delle Parrocchie; lo screening sarà effettuato secondo indicatori di criticità che verranno elaborati dai rappresentanti degli organi giudiziari. Un focus specifico sarà orientato sulla dispersione scolastica verificando e mettendo a confronto i dati sul fenomeno. Sulla base dei dati che saranno raccolti si procederà alla pianificazione strategica degli interventi, che potranno prevedere anche momenti formativi degli operatori del settore con il coinvolgimento dell'Università, più iniziative di educazione alla legalità nelle scuole e la costituzione di equipe multidisciplinari dedicate ai minori a rischio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'osservatorio per il monitoraggio dei quartieri "a rischio"

CataniaToday è in caricamento