Nascondeva 2 chili di marijuana nel bagno: in manette giovane insospettabile

Hanno fatto irruzione nell’abitazione del giovane pusher laddove il cane antidroga “Ivan” ha fiutato, giungendo davanti la porta del bagno, la possibile presenza di sostanze stupefacenti

I carabinieri di Aci Sant’Antonio con la collaborazione del nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato un 20enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri mattina, i militari, a conclusione di una attività info-investigativa, hanno fatto irruzione nell’abitazione del giovane pusher laddove il cane antidroga “Ivan” ha fiutato, giungendo davanti la porta del bagno, la possibile presenza di sostanze stupefacenti.

Difatti i carabinieri hanno rinvenuto, all’interno di un armadietto a muro, due buste di cellophane contenenti 2 chili circa di marijuana, un bilancino di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente. La droga ed il materiale sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento