rotate-mobile
Cronaca

Nascondevano la droga nella grondaia: madre e figlio in manette

Durante l’ispezione dei luoghi, proprio nel cortile prospiciente l’abitazione, il cane antidroga “Roy” ha iniziato ad abbaiare fiutando qualcosa nascosta nei tubi della grondaia

I Carabinieri della Compagnia di Acireale hanno arrestato, nella flagranza, una 42enne ed il figlio di 22 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari del Nucleo Operativo, coadiuvati dai colleghi del battaglione “Sicilia” e del Nucleo Cinofili di Nicolosi, a conclusione di una attività info-investigativa, hanno deciso di fare irruzione nella proprietà dei congiunti.

Durante l’ispezione dei luoghi, proprio nel cortile prospiciente l’abitazione, il cane antidroga “Roy” ha iniziato ad abbaiare fiutando qualcosa nascosta nei tubi della grondaia. Un Carabiniere si è immediatamente arrampicato fin sopra il tetto e smontando un raccordo dei pluviali è riuscito a scovare delle buste in cellophane contenenti 300 grammi di marijuana e 23 semi della medesima sostanza. In casa sono stati inoltre rinvenuti un bilancino di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento della droga. La droga è stata sequestrata mentre madre e figlio, in attesa del rito per direttissima, sono stati posti agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondevano la droga nella grondaia: madre e figlio in manette

CataniaToday è in caricamento