Aria di Natale in città, sopravvive grazie a commercianti e imprenditori

Secondo i dati di Confesercenti nel capoluogo etneo la spesa media per l'acquisto dei regali natalizi è compresa tra gli 80 e i 100 euro, con una flessione del 30-40%. Tengono banco generi alimentari, libri e regali per i più piccoli

Dagli 80 ai 100 euro a testa. Secondo l’analisi di Confesercenti la spesa media per i regali di Natale a Catania sarà addirittura inferiore alla media delle altre città italiane (ovunque al di sotto dei 200 euro), in linea con il trend negativo degli ultimi anni. “I dati nazionali diffusi oggi dalla nostra associazione rispecchiano la crisi economica che attanaglia il Paese –spiega Salvatore Politino, direttore di Confesercenti Catania – ed in particolare le stime locali evidenziano un profondo stato di sofferenza del commercio. Tengono banco i generi alimentari per i quali anche i catanesi scelgono di non risparmiare più di tanto, l’ hi tech e l’elettronica in generale, i libri”.

La maxi spesa per cene e cenoni tiene banco in Liguria, in Veneto, Toscana, nelle Marche, Campania, Puglia e Lazio. In Piemonte e Lombardia la preferenza va ai regali per bambini ed a quelli tecnologici. Anche a causa di una 13° sempre più leggera e mortificata dai balzelli fiscali, per le spese di maggior peso nel settore dell’abbigliamento gli italiani aspetteranno gli sconti di inizio anno. “A livello locale – conclude Politino – la flessione negli acquisti è stata del 30-40%”. Il dato nazionale segna un 10% in Toscana e Liguria, del 10-15% in Lombardia, del 15-20% nelle Marche. Meglio il Veneto con un -5% ed ancor meglio province campane di Napoli, Salerno, Caserta con un incremento del 7%, mentre flettono Benevento ed Avellino (-15%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante le previsioni funeste, a Catania il Natale sopravvive nelle strade soprattutto grazie all’impegno dei commercianti e imprenditori che hanno agghindato di tasca propria le principali arterie cittadine, in alcuni casi collaborando con il comune in qualità di sponsor. Per favorire gli spostamenti in centro dall’8 dicembre al 6 gennaio sarà possibile utilizzare gratuitamente il Parcheggio Sturzo e le linee bus 555 e 932. Grande attesa per il Capodanno: in piazza Duomo è in programma il concerto del musicista bosniaco Goran Bregovic. Confermato anche quest’anno l’appuntamento sportivo della “San Silvestro a mare, la tradizionale gara di nuoto nel porticciolo di Ognina nata da un’idea del pallannuotista catanese Lallo Pennisi e coordinata fino allo scorso anno dal Francesco Scuderi, recentemente scomparso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento