rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Nave Diciotti ormeggiata a Catania, Save the Children: "Governo trovi una soluzione"

Noi siamo molto preoccupati per le condizioni delle persone che sono a bordo della Diciotti ormai da sei giorni, un periodo lunghissimo per chi,come loro, è fortemente provato" ha affermato la portavoce di Save the Children Giovanna Di Benedetto

"Stiamo assistendo all'ennesima situazione di stallo, dove a pagare sono sempre i più vulnerabili, soprattutto i minori, una situazione che è contraria a qualsiasi convenzione sui diritti umani". Lo ha affermato la portavoce di Save the Children Giovanna Di Benedetto parlando con i giornalisti nel porto di Catania, dove è ormeggiata nave Diciotti della Guardia Costiera. 

"Noi siamo molto preoccupati - ha aggiunto - per le condizioni delle persone che sono a bordo della Diciotti ormai da sei giorni, un periodo lunghissimo per chi,come loro, è fortemente provato". "A bordo - ha proseguito Di Benedetto - ci sono minori, ci sono donne, ci sono persone che sono state per un periodo molto lungo, anche un anno e mezzo, nei centri di detenzione in Libia, come hanno riferito i migranti già sbarcati a Lampedusa, quindi è inammissibile negare per un periodo così lungo a queste persone e ai minori un approdo ed un porto sicuro dove ricevere finalmente assistenza".

"Noi chiediamo al governo - ha concluso - di trovare immediatamente una soluzione che metta in primo piano la protezione delle persone ed il rispetto dei loro diritti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave Diciotti ormeggiata a Catania, Save the Children: "Governo trovi una soluzione"

CataniaToday è in caricamento