menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nave Diciotti ormeggiata a Catania, Save the Children: "Governo trovi una soluzione"

Noi siamo molto preoccupati per le condizioni delle persone che sono a bordo della Diciotti ormai da sei giorni, un periodo lunghissimo per chi,come loro, è fortemente provato" ha affermato la portavoce di Save the Children Giovanna Di Benedetto

"Stiamo assistendo all'ennesima situazione di stallo, dove a pagare sono sempre i più vulnerabili, soprattutto i minori, una situazione che è contraria a qualsiasi convenzione sui diritti umani". Lo ha affermato la portavoce di Save the Children Giovanna Di Benedetto parlando con i giornalisti nel porto di Catania, dove è ormeggiata nave Diciotti della Guardia Costiera. 

"Noi siamo molto preoccupati - ha aggiunto - per le condizioni delle persone che sono a bordo della Diciotti ormai da sei giorni, un periodo lunghissimo per chi,come loro, è fortemente provato". "A bordo - ha proseguito Di Benedetto - ci sono minori, ci sono donne, ci sono persone che sono state per un periodo molto lungo, anche un anno e mezzo, nei centri di detenzione in Libia, come hanno riferito i migranti già sbarcati a Lampedusa, quindi è inammissibile negare per un periodo così lungo a queste persone e ai minori un approdo ed un porto sicuro dove ricevere finalmente assistenza".

"Noi chiediamo al governo - ha concluso - di trovare immediatamente una soluzione che metta in primo piano la protezione delle persone ed il rispetto dei loro diritti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento