rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

'Ndrangheta, preso a Milano il catanese Francesco Piccolo affiliato al clan Flachi

Piccolo, 57 anni, siciliano della provincia di Catania ma milanese di adozione e legato alla mafia calabrese, è stato preso in casa della sua compagna bulgara

E' stato il braccio destro del capoclan 'ndranghetista Giuseppe Flachi, che controllava estorsioni e droga nella periferia milanese. Francesco Piccolo, 57 anni, siciliano della provincia di Catania ma milanese di adozione e legato alla mafia calabrese, è stato preso in casa della sua compagna bulgara di 35 anni in zona Comasina.

Dopo essere stato coinvolto, insieme ad altre 34 persone, nell'ambito dell'operazione "Capo Saldo" dei Ros nel 2011, doveva scontare 4 anni per associazione di stampo mafioso finalizzata alla droga, alle armi e alle estorsioni.

Era stato anche coinvolto nell'operazione Gico della Guardia di Finanza. Dopo il terzo grado di giudizio, Piccolo, i primi di giugno, è stato condannato in terzo grado e doveva ancora scontare 4 anni e due mesi.

La polizia lo ha, quindi, seguito risalendo a lui grazie alla compagna e, dopo una serie di appostamenti, andandolo a prendere il 21 giugno proprio nell'appartamento di lei in via Spadini. Al momento dell'arresto non ha detto nulla e non ha opposto resistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, preso a Milano il catanese Francesco Piccolo affiliato al clan Flachi

CataniaToday è in caricamento